Lettura articolo

MERCOLEDI’ NERO PER LA POMARALVA..

Sincerità ed onestà camminano insieme, non possiamo essere bugiardi con noi stessi, dire che abbiamo due squadroni non sarebbe corretto.. purtroppo abbiamo perso nel pomeriggio del mercoledi con due belle squadre.

( Per ordine gerarchico )

Terza Divisione  :  Perde 3-1,  non ci è piaciuta la prestazione delle nostre pomaralvine, all’ inizio stagione avevamo altre aspettative, purtroppo mercoledì scorso le ragazze di Davide Acquaviva hanno dimostrato una marea di errori tecnico-tattici, soltanto Giulia Vicari, Valeria Monte e Sara Sanalitro ( ma con 4 set giocati nella partita precedente ), hanno dimostrato una crescita notevole, ma la squadra si e’ fatta vedere senza atteggiamento al gioco e coraggio per rischiare nel momento giusto.. certamente le ragazze hanno fatto uno sforzo ma come si dice comunemente, questo e’ materiale sul quale si deve lavorare ancora molto, assumendo gli errori si va avanti e si cresce.. Le nostre avversarie, la squadretta Under 14 di Isidoro Floria e Federica Leone, hanno una buona tecnica e sufficiente entusiasmo per ribaltare il risultato nei momenti di crisi.. Al contrario nella nostra squadra il tecnico dovrà fare una lunga riflessione e valutare cosa e’ più conveniente per il futuro.. alcune giocatrici devono correggere sia la tecnica dei fondamentali come l’ atteggiamento verso il bel gioco… soltanto il tempo dirà la verità.

Under 16  Niente da fare contro una bella squadra come quella di Lillo Mariolo,che vincono 3-1, ragazze convinte di quello che si deve fare per vincere una partita, pochi pallonetti e constanti schiacciate che tengono l’ avversario sempre in difesa e con un problema da risolvere, purtroppo noi non siamo stati in grado di risolvere quel problema, sapevamo all’ inizio stagione a cosa andavamo incontro, due palleggiatrici,  Giulia Gennaro 12 anni e Sara Sanalitro 14 anni, anche 12 anni Giada Lauricella, 13 anni Federica Bruno, Flavia Pecora e Dea Cangemi, soltanto l’ esperienza di Sofia Senapa e poca presenza di Chiara di Lorenzo, non e’ bastata per rimontare un risultato sempre avverso, un primo set vinto, ma possiamo dire che l’ avversarie erano in riscaldamento, perché dopo hanno dimostrato un bel potenziale, Alvarez Centeno ha portato in panchina un gruppo di ragazze che devono ancora crescere specialmente per questa categoria, ma e’ giusto cosi… certamente davanti alla potenza del avversario non abbiamo potuto inserire Giorgia Sansone ( 13 anni ), Marta Ritrosi ( 12 anni ), Gemma Greco ( 13 anni ). Tornando al gioco si deve riflettere su la poca capacità in ricezione e quel che peggio la grande quantità di battute sbagliate.. se per le ragazze l’ obbiettivo e’ vincere … devono sapere che non si vince sbagliando battute e ricezione … questi sono i primi fondamentali tecnici che danno inizio al gioco.. se sbagliamo questi fondamentali.. non c’è vittoria .